giovedì 5 luglio 2012

Province Imperiali, Averland


La maggiorparte dei pg viene dall'Impero, ma quanto caratterizzi la loro provenienza? Se senti il bisogno di differenziare le culture regionali questi dati, estrapolati da "Eredi di Sigmar" e da "Uniforms and Heraldry of the Empire", ma adattati per la prima edizione del gdr, fanno al caso tuo. Ogni volta che potrò darò varie informazioni su una provincia. Messe tutte insieme possono far essere lette ai giocatori così che possano scegliere la provenienza che più preferiscono.

(Clicca sulle immagini per ingrandirle)


Averland

 
Nell'Averland mancano le grandi foreste che dominano il paesaggio nel resto dell'Impero. Il paesaggio è composto da una serie di soleggiate pianure che vengono ciclicamente inondate dai fiumi. La terra è molto fertile, ma spesso i borghi vengono inondati, per questi gli averlandesi assoldano ingegneri nani per la costruzione e il miglioramento delle dighe.
Il territorio è diviso in feudi nobiliari, nelle zone occidentali e centrali i nobili si dedicano all'allevamento dei bovini della famosa razza "Cornalunghe averlandesi" compiendo anche lunghe transumanze. Alcuni nobili, in particolari quelli che vivono nei pressi di Nuln si sono fatti sofisticati e ripudiano l'allevamento degli animali, ma le famiglie più tradizionaliste considerando la faccenda una questione d'onore. Gli abitanti dei borghi sanno che quando c'è la transumanza è meglio stare lontano dalle taverne, come dice il detto "ai mandriani piace menar le mani".
Stendardo dell'Averland
Nelle zone centro-meridionali e orientali i pascoli cedono terreno ai vitigni, visto che qui il clima è perfetto per tale coltivazione. Alcuni di questi sono molto preziosi e vengono esportati in tutto l'Impero e a Marienburg.
L'estremità orientale della provincia è battuta da commercianti di pellicce e di minerali, molti scavano ai piedi dei Monti Neri e delle montagne ai Confini del mondo cedendo una parte di ricavato ai nobili che gli danno la concessione mineraria. Pochi si avventurano per le montagne poiché i nani sono gelosi di questi territori e il rischio di essere catturati è alto. Nell'eventualità di una processo è risaputo che i magistrati pendono per i nani, i nobili infatti non vogliono farsi nemico questo popolo.

Le pellicce che vengono prodotte qui sono di castoro, lontra e del raro visone blu.
Gli antenati degli averlandesi, i brigundi, erano un popolo di guerrieri a cavallo. Un loro capo, tale Siggurd, fiancheggiò Sigmar alla battaglia di Passo Fiamma Nera. Tutt'oggi le truppe averlandesi sono conosciute come toste e senza paura.
La gente dell'Averland è considerata bizzarra nel resto dell'Impero. Sono visti come tipi lunatici e l'ascesa del Conte Elettore Marius Leitdorf, detto "Il pazzo", non ha giocato alla loro reputazione.
Comunque si tratta di gente aperta e passionale, molto onesta e franca. Sono rinomati per la loro generosità e amano raccontare e ascoltare storie esagerate su fatti più disparati.
I nani sono i benvenuti in questa provincia e il loro modo di parlare schietto è apprezzato.
Gli averlandesi sono però spesso contradditori, volubili e incostanti. L'astrologia e la superstizione sono diffuse, tanto che possono influire su decisioni molto importanti.
Alabardiere dell'Averland
Famosa la loro intolleranza nei confronti di contratti e avvocati, gli averlandesi vorrebbero poter sempre ripensare a ciò che hanno detto o promesso. Gli imperiali che hanno a che fare con la gente dell'Averland trovano irritante i loro continui riferimenti all'onore, secondo alcuni questi "capricci" sono un astuto strumento di trattativa commerciale.
In questo momento l'Averland non ha un sovrano riconosciuto, Marius Letidorf è morto nel 2250 e nessuno tra gli aspiranti ha ancora avuto la meglio sugli altri. Mentre in tutte le altre regioni sarebbe scoppiata una guerra, nell'Averland si preferisce risolvere la questione con giochi politici e contorte contese lunghe anche decenni. I Leitdorf hanno scalzato gli Alptraum, che stanno ammassando influenza e denaro per un'eventuale conquista del potere. Questa situazione va a vantaggio della nobiltà di provincia, anche i mercanti, che non si vedono arrivare nuove tasse, sono felici di questa stasi politica e amministrativa.
La parlata averlandese è cantilenante, tende ad addolcire le parole rudi e a prolungare le vocali. Molti artisti con pretese liriche si spacciano per averlandesi ligi al luogo comune che i geni sono toccati dalla follia.
I colori dell'Averland sono il giallo e il nero, ma anche il verde è molto utilizzato. I soldati di questa provincia sono famosi per le loro uniformi appariscenti e per la loro tenacia. Lo stendardo della provincia rappresenta un sole, spesso rappresentanto con un volto umano, ed è tale da quando i nobili della provincia perduta del Solland si sono stabiliti qui. 
Ai tempi dei Leitdorf lo stendardo era rosso e rappresentava una croce nera bordata di giallo al cui centro stava il martello di Sigmar. Probabilmente il nuovo Conte Elettore cambierà stendardo.

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog

Seguimi tramite email!

Visualizzazioni totali

Visite per paese

Feedjit, live traffic feed.

Lettori

Elenco dei blog che apprezzo

Segui "Varco Dimensionale" su Facebook.

Cerca nel blog