venerdì 6 luglio 2012

Province Imperiali, Il Convivio


(Clicca sulle immagini per ingrandirle) 

Il Convivio


Questo territorio comprende le zone più fertili dell'Impero centrale, un tempo parte dell'Averland e dello Stirland, fu donato ai mezzuomini dall'Imperatore Ludwig il grasso.
Punteggiato da colline dolci e pianure, i suoi boschi sono piccoli e poco fitti.
Stendardo del Convivio
La provincia è costituita da tre grosse regioni, a sud la vecchia baronia dell'Averland è ancora costellata dai ruderi dei vecchi castelli degli umani, la popolazione locale fu costretta a emigrare con la forza dalle truppe dell'Imperatore. Qui si allevano pecore e capre e si coltivano mele.
A nord c'è la Vecchia Stirlandia, il granaio della provincia.
La regioine sudorientale è denominata Il Ducato delle colline incolte, fu venduto dall'Averland al Convivio perché gli umani non riuscivano a cavarci niente di buono. I mezzuomini invece, data la loro proverbiale abilità agricola, spostarono su queste colline le coltivazioni del loro amato tabacco, oggi la zona è chiamata anche semplicemente Verdefoglia.

Le antiche cronache umano parlano di un popolo di "ometti senza barba" che valicò le Montagne ai confini del mondo insieme agli umani.
È raro che gli umani passino molto tempo nel Convivio, poiché pochi riescono a sopportare lo stile di vita dei mezzuomini dove il furto, il dileggio e le burle sono all'ordine del giorno. I mezzuomini che vengono dal resto del Vecchio Mondo sono i benvenuti, ma non più di tanto, visto che la popolazione locale preferisce dimenticare che esiste tutto un mondo fuori dai propri confini.
I mezzuomini sono gente di campagna, grossolana, che ama bere, mangiare e fumare. Amano raccontare storie e vicende, anche imbarazzanti, amano i viandanti che portano notizie e monete.
Il fatto che i mezzuomini siano tutti o ladri o cuochi è un luogo comune, sebbene sia alimentato da un fondo di verità. La cucina per i mezzuomini è una cosa fondamentale, chiunque tra loro sa cucinare un buon pasto anche con ingredienti di fortuna. Il loro concetto di proprietà e di furto è differente da quello umano. I mezzuomini crescono in famiglie allargate e sono tutti imparentati tra loro, è normale prendere in prestito cose senza chiedere poiché tanto "tutto resta in famiglia".
Le feste sono comuni nel Convivio, servono per spezzare la monotonia della vita di campagna, ma non sempre sono comandate dal calendario, a volte trovano le scuse più assurde per festeggiare, amano in particolar modo danzare.
Arciere del Convivio
I mezzuomini adorano gli dèi degli umani, in particolare Sigmar viene onorato come un protettore. Hanno anche divinità proprie, come Esmeralda la patrona della casa e del focolare, Phineas dal Sacchetto sempre pieno santo patrono del tabacco, Josias il contadino che riesce a prevedere il tempo e sa come far sbocciare le piante anche in un terreno arido, Hyacinth la signora della fertilità e della gravidanza, e molte altre ancora meno conosciute tra gli stranieri.
I mezzuomini non sono un popolo bellicoso, ma quando si tratta di difendere la terra natia o i propri quairtieri nelle città umane, non si fanno scrupoli.
La lingua dei mezzuomini è un imperiale storpiato, ha una cadenza rapida con parole mozze e mescolanze di diversi accenti, il reikspiel del convivio, se parlato stretto, risulta incomprensibile agli stranieri. Pare che la lingua dei ladri utilizzata dagli umani sia una versione modificata del gergo dei mezzuomini.
La milizia dei mezzuomini non veste d'un colore unificato, ma il verde e il rosso sono piuttosto diffusi.

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog

Seguimi tramite email!

Visualizzazioni totali

Visite per paese

Feedjit, live traffic feed.

Lettori

Elenco dei blog che apprezzo

Segui "Varco Dimensionale" su Facebook.

Cerca nel blog