giovedì 30 agosto 2012

Adam Hilgenberg

Sto buttando giù quella che per ora è soltanto un'avventura per MdG.
Ho deciso di creare per divertirmi dei PG pregenerati pronti all'uso.
Questo è il primo.



Adam Hilgenberg  




Classe: Ranger
Carriera: Cercatore d'oro

M
AM
AT
F
R
Fe
I
3
40*
37
4
4
6
34
A
Des
Au
Int
Fr
Vo
Sim
1
35
30
33
31
26
32

Punti fato: 2

Fascino: 35

Abilità: Cavalcare, molto resistente, molto forte, leggere/scrivere, allevare animali, carpenteria, conoscenza dei fiumi, metallurgia, orientarsi, pescare.

Età: 25

Segni particolari: Resistente al veleno (+10% ai tiri di resistenza al veleno), affascinante (+5% simpatia permanente, già presente nel profilo).

Equipaggiamento: Sacco, tenda a un posto, piccone, pala, padella, mulo, pugnale, abiti da viaggio, cappello a falde larghe, mantello con cappuccio, stivali di cuoio, due coperte, posate, acciarino, pentola, borsa di cuoio, fiasca d'acqua, spada, 13 corone d'oro.

Altezza: 1,67 cm.
Peso: 58 kg.
Occhi: Azzurri
Capelli: Biondi

Background: Adam nasce in una famiglia di contadini poveri dell'entroterra agricolo di Altdorf. Da giovanissimo fugge di casa e passa due anni con una compagnia di attori itineranti dove il padrone, notata la sua intelligenza, gli insegna a leggere e a scrivere. Il suo fascino e la sua avvenenza fanno colpo, ma le sue capacità attoriali sono scarse e presto si disillude, quella vita non fa per lui.
Torna a casa dove viene battuto dal padre e dai fratello, nel mentre è morta la sua sorella più piccola, Klara, perché denutrita. Adam si sente molto in colpa per questa perdita, la morte della sorellina gli resterà dentro per tutta la vita, questo, unito al suo carattere allegro e benevolo, lo porta ad amare particolarmente i bambini piccoli che istintivamente si sente in dovere di proteggere.
Quando ha 20 anni suo padre muore, a 21 muore anche sua madre. Così decide di abbandonare la vita del bracciante e dice addio ai suoi astiosi due fratelli che lo hanno sempre considerato un buono a nulla. Si interessa subito al bosco e ai suoi animali, per un po' fa il boscaiolo e il cacciatore di lepri con scarsi risultati. Girovaga tra Reikland e Middenland cercando fortuna. A 23 anni va nella città di Ussingen, ai piedi dei Monti Grigi. Ha sentito che alcuni morti di fame hanno fatto fortuna setacciando la sabbia del fiume e trovando pepite d'oro. Sempre ottimista si mette in viaggio e impara i rudimenti del mestiere del cercatore d'oro, un lavoro che alla lunga trova frustrante. Anche se trova qualche pagliuzza la sua vita è sempre grama, vive in un dormitorio e per lunghi periodi è costretto anche a patire la fame mangiando solo quello che riesce a pescare. A 25 anni si trova in taverna a Ussingen con alcuni colleghi, improvvisamente entra un gruppo di mercenari. Sono ben nutriti, ben armati e una schiera di prostitute gli si accalca intorno. Adam brucia d'invidia e sente che la sua età è stata sprecata andando per boschi e monti a fare lavori pesanti quando si può vivere sulla punta della spada. Cerca di farsi amici i mercenari, ma non considera che sono degli spacconi immorali, rimedia soltanto prese in giro e due spintoni. Arrabbiato e deluso esce dalla taverna e medita a lungo sulla possibilità di darsi alle armi. Mette mano ai suoi pochi risparmi e vende uno dei suoi muli, quindi compra una spada sbeccata dal rigattiere. Per aumentare le sue opportunità si dirige a Bögenhafen, una città di dimensione appropiata per cercare fortuna. Trova presto lavoro e scorta vari carichi di legname sui traghetti, anche per via della sua conoscenza dei fiumi e il suo senso dell'orientamento. Sulle Colline Hagercrybs ha il suo battesimo del fuoco, alcuni banditi attaccano la carovana che sta scortando e si trova, insieme ad altri mercenari a combattere per la vita o la morte. Non si scorderà mai la prima volta che ha ucciso un uomo, il suo sangue vermiglio colare dal collo, il suo grido di pietà, la titubanza e poi le punte delle lance dei compagni trafiggerli il petto più volte fino a chetarlo per sempre.
Passò la notte nel pianto, ma fu in quel momento che diventò adulto.
Adam preferisce non sfoderare la spada, ha un carattere mite, ama il buon vino, le donne, i balli e le risate, ma non si tira indietro quando c'è da combattere. Affronta ciò che considera importante con una serietà fuori dal comune, ma passerebbe il resto del tempo tra le frivolezze dei bagordi giovanili. Gli piace fare la corte alle belle signorine ed è consapevole del suo fascino e della sua capacità amatoria.
Sapendo leggere e scrivere e conoscendo il copione di qualche opera teatrale famosa si vanta di essere un gran intellettuale, ma solo con chi ne capisce poco ed è facilmente impressionabile. La vita da boscaiolo e da cercatore d'oro lo hano reso fisicamente prestante, anche se è molto magro è tutto muscoli. Ha mani callose e spalle larghe, è più reattivo e massiccio di tanti guerrieri panciuti che sanno solo sbronzarsi e minacciare poveretti. È tendenzialmente buono, protegge e coccola i bambini, non sopporta di vederli soffrire. Rispetta sempre le donne e non sopporta vederle picchiare. Non compirebbe mai male senza necessità, ma solo se aggredito o messo alle strette. Ama la legalità e detesta in particolar modo i banditi e i predoni per deformazione professionale. Non è devoto in particolare a nessun dio, rispetta e ammira i nani che considera un popolo tenace e degno di stima per la loro lealtà e le loro capacità metallurgiche.

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog

Seguimi tramite email!

Visualizzazioni totali

Visite per paese

Feedjit, live traffic feed.

Lettori

Elenco dei blog che apprezzo

Segui "Varco Dimensionale" su Facebook.

Cerca nel blog