domenica 17 marzo 2013

Il Principe dei ladri (Png pronto per il Regno Corrotto di Bretonnia)


Il Principe dei Ladri

"A cosa vi servono quei diamanti, Mademoiselle, quando bastano i vostri occhi per illuminare il cuore di ogni uomo..."

A Bretonnia ladri, banditi e razziatori sono una vista comune, ma solo uno indossa un tricorno nero con una piuma bianca per distinguersi. Nessuno sa il suo vero nome, è conosciuto semplicemente come il Principe dei ladri. La sua reputazione valica i confini di Bretonnia e raggiunge i paesi limitrofi, tutti lo considerano, a giusta ragione, il primo ladro del Regno.
Tuttò inizio cinque anni fa. Un uomo mascherato in sella a un cavallo bianco iniziò a presentarsi, armato di stocco e pistola, in mezzo alle vie principali del paese. Parlava con garbo e cortesia, non attaccava mai per primo, se provocato era solito ferire o disarmare, non colpiva mai per uccidere. A furto compiuto svaniva facendo perdere le sue tracce come se si trattasse di un incantesimo. Su questo audace personaggio, raffinato e nobile, ma anche spadaccino e pistolero senza pari, sono stati scritti fiumi di parole. Dopo pochi anni era conosciuto in tutta Bretonnia. Ogni volta che viene avvistato in un'area il numero di guardie carovaniere raddoppia, e nessuno osa viaggiare da solo a cuor leggero, se non le estatiche giovinette che pianificano lunghi viaggi nella speranza di essere derubate, e magari portate via dal fidanzato non voluto o dal marito violento con una promessa d'amore. Più di un cacciatore di taglie ha tentato di dare una svolta alla sua vita impegnandosi nella cattura di questo bizzarro brigante. Il Principe dei ladri però lo mette nel sacco a chiunque cerchi di tendergli una trappola, sempre più baldo ogni volta che sventa un'imboscata, si prende volentieri gioco dei suoi inseguitori lasciando segnali divertenti o messaggi oltraggiosi scritti con una grafia superba e un bretoniano letterario. Alcuni hanno cercato di imitarlo, ma con scarsi risultati. Nei festini dei nobili, curiosamente, molti si vantano di conoscerlo personalmente. Anche a palazzo Oisillon alcuni millantano di conoscerne l'identità e di esserne amici. La cosa non è ancora venuta all'orecchio del re, che giudica queste vanterie sciatte e sgradevoli. È stato calcolato che deve aver già ammassato una fortuna in denaro, oro e gioielli. Quando incontra contadini con pochi spiccioli, che vanno in città o nei mercati, li lascia andare via senza derubarli. Alcuni straccioni, di solito troppo ubriachi per stare in piedi, si vantano  di come il gran Principe gli abbia lasciato alcune monete con la promessa che librerà Bretonnia dai ricchi e dai parassiti. Nelle zone periferiche è diventato una sorta di eroe popolare. Vengono stampati libelli clandestini di larghissima diffusione che ne raccontano le mirabolanti, quanto inventate, gesta.
Chiunque sia quest'uomo, ha fatto del furto uno stile di vita. I suoi colpi vengono eseguiti come un pittore eseguirebbe un quadro, niente è lasciato al caso e tutto è fortemente scenografico, il Principe dei ladri fa di tutto perché le sue vittime restino affascinate dall'esperienza. Sulla sua testa pende una taglia di 2.000 franchi e sia gruppi di disperati che di professionisti credono davvero di poterla riscuotere.
Il Principe dei ladri è un uomo alto e prestante, ha la pelle chiara, capelli castani raccolti in una coda, pizzo e baffetti. Durante gli assalti si veste completamente di nero, indossa una mascherina e un elegante cappello tricorno piumato. Ha una voce rimbombante ed energica, dal suo modo di parlare e scrivere ci sono forti sospetti che sia di nobile stirpe.

Il Principe dei ladri (ex-Nobile, ex-Duellante, Bandito)

M
AM
AT
F
R
Fe
            I
5
65
65
4
5
9
62
A
Des
Au
Int
Fr
Vo
Sim
2
42
48
60
54
48
50

Fascino:  49

Segni particolari:  Bello (+10 a Fascino, già inserito nel profilo), Voce limpida (+5% a tutti i test legati all'uso della voce)

Abilità:  Cavalcare, Danzare, Piè veloce, Leggere/Scrivere, Affascinare, Araldica, Arguzia, Ciarlare, Etichetta, Fortuna, Parlare in pubblico, Arma da specialista - Armi da scherma, Arma da specialista - Armi da parata, Arma da specialista - Armi da fuoco, Colpire con forza, Colpire per ferire, Colpire per stordire, Disarmare, Schivare, Tiratore scelto, Acrobazia a cavallo, Allevare animali - Cavallo, Astuzia, Movimento silenzioso - Campagna, Movimento silenzioso - Città, Valutare

Equipaggiamento:  Vestiti neri di qualità, tricorno piumato, maschera, cavallo con sella e redini, coppia di pistole con polvere e munizioni, 20 proiettili, Stocco, daga, pugnale.

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog

Seguimi tramite email!

Visualizzazioni totali

Visite per paese

Feedjit, live traffic feed.

Lettori

Elenco dei blog che apprezzo

Segui "Varco Dimensionale" su Facebook.

Cerca nel blog