venerdì 26 luglio 2013

Nippon, una nazione del mondo di Martelli da Guerra [Prima Parte]

Era da più di un anno che volevo dare il via a questo lavoro. Un lavoro che è soltanto una visione fugace, un assaggio di quello che potrebbe diventare.
Ispirato dalle brevi informazioni sul quartiere nipponico della città di Marienburg (il Nipponsstad) ho deciso di recuperare tutte le informazioni ufficiali su questo misterioso paese.


Ho consultato "Marienburg, una città in vendita" e i libri di Warhammer Fantasy Battle della seconda e della terza edizione. Così ho raccolto abbastanza materiale da riempire poco più di una pagina: i creatori di Warhammer non ci hanno mai detto altro su cosa celano le isole del Nippon. Poco male, per mantenere vivo il vecchio background e rendere ancora giocabile tramite espansioni il vecchio Martelli da Guerra (credetemi, ha ancora moltissimo da dare!) ho deciso di creare la mia personale visione del Nippon.
Per adesso mi sono limitato a raccogliere tutto ciò che i game designer hanno stabilito e da lì stilare alcune carriere buone per personaggi nipponici che vivono nella città di Marienburg. Capisco che un giocatore di Warhammer di oggi, o della seconda o terza edizione di wfrp resti un po' sorpreso, e forse infastidito, da questa intrusione orientale. Come ho accennato nell'articolo, non si tratta di assecondare la voglia di esotismo di master e giocatori, non vogliamo un Impero che pullula di samurai per moda o japonisme, si tratta di ampliare una parte di background le cui basi erano state gettate con forza, una parte di background che non voglio dimenticare, ma anzi, valorizzare. Quindi che non diventi una scusa per giocare a Warhammer Fantasy Roleplay senza realmente giocare ad esso. Stiamo sempre e comunque parlando di questo gioco, il cupo mondo di pericolose avventure dove i boschi pullulano di bizzarri mutanti, il gioco dove l'umorismo nero e la citazione sono onnipresenti (ho cercato di farne alcune divertenti per i libri di poesie dell'Intrattenitore, ma ammetto che sono piuttosto difficili per il pubblico italiano) e questo non andrebbe mai dimenticato. Se volete giocare in un Giappone fantastico esistono altri giochi per poterlo fare senza il fortissimo stampo (che si ama o si odia) che lascia Martelli da Guerra.





Cliccare sull'immagine per aprirla in grande formato
Nippon è un regno che si estende su un arcipelago di isole e che possiede una notevole potenza navale. L'isola più grande si chiama Honshu, dove c'è il famoso Monte Fiji. Le isole minori sono Shuyoshi a sud-ovest, Fuyoshi a sud-est e Haikido a nord, separata dall'isola di Honshu da uno stretto braccio di mare. Quest'isola è un luogo nefasto, per arginare i suoi pericolo è stato costruito un vallo difensivo: il Grande Muro.
Questa gente è divisa dalla maggior parte dell'umanità per via della grande distanza e del loro terribile e pericoloso mare, la gente del Nippon ha sviluppato una strana e unica società guerriera. Formalmente il potete è completamente nelle mani di un unico Imperatore considerato un semidio, ma di fatto tutto il paese è dominato da signori della guerra chiamati Shogun. Questi Shogun sono di nobile stirpe e sono incredibilmente crudeli. Mantengono il potere soltanto attraverso l'uso della forza dei loro seguiti: i formidabili guerrieri chiamati Samurai. Fortunatamente per il resto dell'umanità, i Samurai passano la maggior parte del loro tempo combattendo gli uni contro gli altri e preoccupandosi ben poco degli stranieri. Questi guerrieri seguono un rigido codice d'onore e vivono la sconfitta come l'umiliazione più grande. I Samurai vengono supportati in battaglia dai loro seguiti di Ashigaru, addestrati e coraggiosi soldati che formano l'ossatura di quasi tutte le armate di questo paese. Il Nippon è un terra di grandi battaglie, ma non mancano il sotterfugio e l'omicidio politico. I loro assassini si chiamano Ninja e sono componenti indispensabili al soldo di tutti i signori della guerra.
Un'altra caratteristica della loro società sono i monaci Vim-to, universalmente temuti e rispettati. Questi individui vivono una vita claustrale all'interno delle loro comunità nei templi studiando le vie del Vim-to Spirituale e Arcano, uno studio che comprende la venerazione di dèi innominabili e demoni misteriosi. Le confraternite Vim-to amministrato una curiosa forma di religione locale. Questi monaci sono l'espressione ultima del fondamentale principio del Vim-toismo: la piena consacrazione della mente e del corpo, la totale privazione e il totale sacrificio.
Alcune persone originarie del Nippon vivono nel Vecchio Mondo, più precisamente nella città di Marienburg dove hanno costruito una piccola comunità. La famiglia mercantile den Euwe (il cui blasone è un ovale di giada con l'ideogramma nipponico della prosperità dipinto in bianco) ha la propria base oltre il Ponte della Luna Verde, presso il quartiere nipponico. Karl den Euwe, il patriarca delle casata, ha fatto fortuna commerciando in gemme, metalli preziosi e rari ingredienti alchemici. Dai loro uffici di contabilità, che sono adiacenti al suo palazzo, fortificati e pesantemente sorvegliati, i den Euwe comprano e vendono diamanti, oro, rubini, giada, polveri e liquori di ignota potenza. Una fortuna enorme passa attraverso le loro stanze blindate ogni anno. L'erede di Karl è Egmond den Euwe, il diciottenne figlio della sua moglie nipponica, la Signora Katsi Okumoto, gran commerciante e navigatore nell'Oriente del mondo.
Il quartiere nipponico si chiama Nipponsstad, qui le acque della laguna sono sovrastate da salici e ciliegi in fiore, piccole statue di una moltitudine di differenti divinità fanno guardia sui piedistalli posti sulla cima dei piloni di ormeggio. Tutto è sereno e pacifico in netta contrapposizione col resto della città. Ospita soprattutto pescatori e lavoratori, ma anche abili marinai ed esotici guerrieri. Molti servi nipponici vengono assunti dagli Elfi del mare come personale domestico.
Rispecchiando la rivalità presente nelle loro terre, tra il quartiere cataiano e quello nipponico non scorre buon sangue.

Personaggi nipponici in Martelli da Guerra

A meno che l'AdG non voglia ambientare una campagna in Oriente o un'avventura particolare, magari a Nipposstad, i personaggi nipponici dovrebbero essere fortemente limitati. I giocatori che intendono interpretare un personaggio di questo tipo dovrebbero essere avvertiti dei problemi che comporta, se non apertamente scoraggiati. Se il master lo ritiene una forzatura, nessun problema, non c'è niente di peggio che vedere nipponici andare in giro per il Vecchio Mondo solo perché qualche giocatore ha il gusto dell'esotico!
I nipponici non hanno motivi validi per fare gli avventurieri in una terra sconosciuta e lontana da casa loro. Stanno bene chiusi nella loro comunità dove sanno di poter contare su amici e parenti. Inoltre i genitori nipponici, famosi per la loro severità, al di là di casi eccezionali non accetterebbero mai una vita del genere per i propri figli (e tantomeno per le figlie).
Essere uno straniero nell'Impero è complicato, ma lo è ancora di più quando questo straniero viene da qualche terra bizzarra che l'imperiale medio non ha mai neppure sentito nominare. I personaggi nipponici saranno oggetto di forti pregiudizi fuori dalla libera e cosmopolita metropoli di Marienburg. Non è solo un fatto di tratti somatici, i loro vestiti sgargianti, le loro strane armi, le loro divinità sconosciute e i modi di fare incomprensibili solitamente destano sospetto e antipatia nella gente dell'Impero. Alcuni nipponici però potrebbero essersi ambientati adottando vesti, armi e usi degli abitanti del Vecchio Mondo, costoro potrebbero condurre una vita molto più semplice ed essere accettati senza problemi. È probabile che alcuni figli di coppie miste, oppure marienburger nati da genitori nipponici e vissuti da sempre nella Terra Desolata, vivano in questo modo e adorino tranquillamente le divinità del Vecchio Mondo.


L'unica comunità nipponica esistente nel Vecchio Mondo si trova a Marienburg, eventuali famiglie residenti in altre nazioni sono improbabili, ma il giudizio e l'ultima parola sono lasciate all'AdG.

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog

Seguimi tramite email!

Visualizzazioni totali

Visite per paese

Feedjit, live traffic feed.

Lettori

Elenco dei blog che apprezzo

Segui "Varco Dimensionale" su Facebook.

Cerca nel blog